.
Annunci online

eDEMOCRAZIA
BLOG DI CARLO ANIBALDI - Come cambia la Democrazia al tempo della Grande Rete
26 luglio 2009
PIU' REALISTI DEL RE
I Giudici che indagano sui presunti delitti di Stato non devono confrontarsi solo coi malandrini, a quanto pare. Esiste anche un malinteso 'senso delle Isituzioni', una sorta di fanatismo di alcuni alti funzionari interrogati dai magistrati, che, all'interno di una specie di soggettiva 'buona fede', fanno muro. La vedova del giornalista assassinato De Mauro, che indagava per conto del cineasta Rosi sul sabotaggio all'aereo di Enrico Mattei per farne un film, riferì, con parole assai vicine alle seguenti, un pensiero espressole dal Generale Dalla Chiesa: queste persone non faranno mai chiarezza, perchè mettersi contro lo Stato è giudicato in ogni caso, sempre, un atto eversivo, anche quando lo Stato sbaglia, forse soprattutto.
E dunque alla domanda: come possono alcuni portarsi nella tomba segreti tanto grandi? Ebbene questa può essere una risposta. Il senso dello Stato spinto fino a questi livelli, questo ostentare più realismo del Re, rende il pensiero di questi personaggi contiguo al pensiero mafioso, direi anzi che esso stesso è pensiero mafioso. Bisogna però dire che raramente le cose sono così semplici, altrimenti i magistrati non sarebbero stati costretti ad archiviare indagini che pur erano arrivate a punti avanzati di comprensione circa la catena i cui anelli legano fatti di sangue e misteri dell'Italia, dal dopoguerra a tutt'oggi.
Studiosi, giornalisti e oramai anche gli storici, in buona parte convergono sull'opinione secondo cui in Italia si sono strutturati, fin dal '46, tre ordini di poteri forti: economico-finanziario, mafioso e politico. Ognuno di questi ha espresso ed esprime, nel tempo, dei 'capi', o megio, dei 'riferimenti'. Fin qui nulla di nuovo, ma già a questo punto è interessante notare che in italia la stampa, e l'informazione in generale, non ha mai costituito un potere autonomo e tentomeno 'forte'. Neppure la Chiesa, che pur in Italia non manca di grande influenza 'terrena', esprime il suo potere senza intermediari. Altra osservazione che è già possibile fare è che la mitica e misteriosa figura di un 'Grande Vecchio' che tenga le fila di ogni cosa, ebbene in Italia non è mai esistita. Piuttosto sono emerse alcune teorie, variamente denominate, in grado di spiegare in modo convincente e spesso acclarato da risultanze testimoniali e giudiziarie, che danno conto di un filo unico e mai interrotto di legame fra i tre poteri, dall'equilibrio o squilibrio dei quali sono dipesi i destini di questo Paese. Mi riferisco ai tentati e ai fermati 'golpe' degli anni '60 e '70, agli assassini di magistrati e giornalisti e alle stragi che hanno insanguinato il Paese fino ai primi anni '90. E' la cosiddetta 'Strategia della Tensione', il cui inizio il pluripresidente dei Consiglio Fanfani, in una sua dichiarazione, fa risalire al tempo del sabotaggio dell'aereo di Enrico Mattei, Presidente dell'ENI nel 1962, ma i più ne vedono l'inizio nel 1969, il 12 dicembre, con la strage alla Banca dell'Agricoltura di Milano, a piazza Fontana.
Una delle teorie che tenta di spiegare depistaggi, misteri, complicità e insomma ogni mancato approdo giudiziario chiarificatore e definitivo dei fatti di sangue, è la 'teoria della Risonanza' o 'Teoria degli Anelli concentrici'.
Questo modo di vedere la travagliata Storia d'italia dal dopoguerra ad oggi immagina un diffuso e capillare sistema di clientele, favori e ricatti incrociati, in grazia dei quali molti personaggi che orbitano intorno ad un determinato 'potere forte', al quale devono tutto, danaro, potere e agi diversamente non immaginabili, ma anche spazi per sognare fanatismi totalitari, sono disposti a tutto per difendere lo statu quo. Non è dunque necessario che un personaggio potente indichi, come in molti vecchi film, a qualcuno le minacce da neutralizzare ed in che modo, in quanto la minaccia a quel personaggio è in realtà una minaccia ad un sistema consolidato che assicura facili arricchimenti e potere ad un intero anello di persone che gli orbitano intorno e che non necessariamente si conoscono tra loro. Semplicemente l'anello entra in 'agitazione' e spesso in risonanza con gli anelli contigui ad altri potenti, moltiplicando la forza d'impatto e la violenza connessa. A questa teoria rispondono bene, ad esempio fra i tanti, gli omicidi di Pasolini e Pecorelli, ma anche Borsellino e Falcone. In questa maniera, e forse solo in questa maniera, è possibile spiegare come si siano rese possibili azioni di depistaggio, sottrazione di prove, creazione di false prove, da parte di alti e bassi gradi dei servizi di intelligence. E' possibile spiegare anche come si siano potuti creare gruppi di fuoco apparentemente privi di veri mandanti. E' infine possibile capire come elementi mafiosi, elementi capitalisti e funzionari dello Stato potessero convergere, anche separatamente, sugli stessi obbiettivi. Quando ad esempio si dice: il Generale Dalla Chiesa fu lasciato solo, fu abbandonato dallo Stato, significa che nell'improvviso silenzio della politica è maturato una sorta di silenzio-assenso per l'altro potere, quello mafioso.
La loggia massonica deviata chiamata P2, definita dal Presidente Pertini 'un'associazione a delinquere', oggi disciolta e probabilmente riformata con diverso nome, come alcune indagini bruscamente interrotte tendevano a dimostrare, accumunava persone di diversa provenienza, ma animate dagli stessi intenti: arricchimenti illeciti, anticomunismo viscerale, potere sulle masse. Un punto di incontro di diversi 'anelli' insomma, col compito principale di coordinare gli sforzi verso l'obbiettivo, il cosiddetto 'Piano di Rinascita Democratica'. Tale piano, come è noto dalle carte della Commissione Parlamentare d'inchiesta del 1981, presieduta dalla senatrice Tina Anselmi, prevede che per gradi successivi si giunga a quello che in sintesi è chiamato il 'golpe bianco'. Vale a dire una situazione dove, senza grossolano spargimento di sangue, si instauri un regime dove gente come me e voi non contano assolutamente nulla, meno di zero, e una ristretta e selezionata cerchia di accoliti si spartiscono privilegi, potere, impunità e ricchezze. Qualcuno con l'aria di saperla lunga ha affermato che se l'Italia degli anni '70 non fu come l'Argentina o la Grecia dei colonnelli fu solo per questioni logistiche: spostare anche una sola divisione corazzata dal Friuli a Roma avrebbe significato almeno 5 giorni e addio effetto 'sorpresa'. Un 'golpe' o lo puoi fare in una notte o non lo fai. Dunque non una Repubblica fondata sui valori della Resistenza, come ci hanno imbonito per due ventenni, ma fondata sulle idee di golpisti sfigati costretti a 'ripiegare' sulla realizzazione del piano di Rinascita Democratica dei pduisti: svuotamento dei partiti politici, asservimento dell'informazione, controllo della finanza e dei servizi di intelligence. 
Si vede bene che gli ideali di tante persone che hanno di fatto 'comandato' l'Italia dal dopoguerra ad oggi, sono l'esatto contrario di quelli della Rivoluzione Francese, che all'Italia è tanto mancata, vale a dire: privazione della Libertà reale, Diseguaglianza sociale e pernacchie alla solidarietà.

(Carlo Anibaldi 2009)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. anibaldi.it@network

permalink | inviato da carlow il 26/7/2009 alle 7:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.



Web Counters
VISITE
Web Counter

”Il CONTATTI

DossierDeMagistris

Add to Technorati Favorites

 

 

 

 

 

LA STORIA DEL '900  ITALIANO

VISTA ATTRAVERSO

277 PRIME PAGINE
 


Musica di sottofondo: click sul player

 

 

Il '900 in Prima Pagina
Galleria fotografica del '900
Foto Prima Guerra Mondiale
Foto Seconda Guerra Mondiale
Filmati (formato AVI) e Cartine
Desktop animato del '900 
Desktop Foto del '900
Can Can di Offenbach
Inno d'Italia (edizione storica)
Internazionale (audio wav)
Giovinezza (audio wav)
1900, Parigi Expo Universale: La Belle Epoque
Poster Belle Epoque 
1909: il Futurismo di Marinetti
1909: Nobel per la Fisica a G. Marconi  (voce)
1912 - prime pagine sul naufragio del Titanic
1903-1914, L'Età Giolittiana
1918, La Rivoluzione Russa
1918, 4 Novembre: Bollettino della Vittoria
1919, Il Trattato di Pace di Versailles
1925 Charleston
ll Gangster Movie nell'America dei gangster
1929 Il Tango delle Capinere (ascolta)
Album fotografico anni '20
Album fotografico anni '30
Album fotografico anni '40
1927: la transvolata di Lindbergh
1927: storia di Sacco e Vanzetti (audio podcast)
1937: disastro dell'Hindemburg
1936 - 1939: Africa Orientale Italiana
1938: Einstein spiega la sua formula
1938, primo marzo, muore Gabriele D'Annunzio
Polonia: 1 Settembre 1939 (cartina militare)
1939 - filmato a colori della Germania nazista
BBC Audio Churchill 1 (traduzione 2 - 3
1940 W. Churchill: "This was their finest hour"
La vita di Winston Churchill (1874 - 1965)
Cabinet War Room
1939 - 1945: Timeline
Foto Seconda Guerra Mondiale
1940,10 Giugno: dichiarazione di guerra di Mussolini
The Great Crusade (cinegiornale USA 1945) finestra
Jux Box anni '40  1 - 2 - 3 - 4       1937: Lili Marlene
1940 "Mamma" -  1942 "La Strada nel Bosco"
Dicembre 1940: Raid aerei su Londra  1 - 2
1941, 7 dicembre: attacco a Pearl Harbour
1942 - "Casablanca"
1942, Conferenza di Wannsee
Cartine Offensiva in Italia: Anzio - cartina  Cassino
1944 - "cicalino" BBC nell'Europa occupata
1944 Americani a Roma

Album fotografico della Shoah (pdf)

6 Giugno 1944: D-Day
D-Day - cartina del primo giorno dell'Invasione
6 Agosto 1945: Hiroshima
Berlino: 1936 - 1945, La caduta degli "dei"
1939 - 1945 - Grida dalla Terra: "le cifre"
1939 - 1945 - Grida dalla Terra: i Lager
La "Guerra sporca di Mussolini"
1946 De Gasperi alla Conferenza di Parigi (audio)
Dicembre 1947: la Costituzione repubblicana
Gennaio 1948: assassinio del Mahatma Gandhi
1952: Toscanini dirige la 9a Sinfonia di Beethoven
Dopoguerra:la "denazificazione" fallisce in Germania
Dopoguerra: la "defascistizzazione" fallisce in Italia
1956 - La Rivoluzione Ungherese
1961 - 1989 - Il Muro di Berlino
1962: Il fenomeno Beatles, 79 filmati
1962: Giovanni XXIII "discorso della luna"
JFK - Berlino 1963 "Ich Bin Ein Berliner"
1963, 22 Novembre: assassinio di J.F. Kennedy
1963 - Martin Luther King: "I Have a Dream..."
1964 - 1975 la Guerra in Vietnam
1966, 4 Novembre: alluvione di Firenze
E. Fitzgerald - Berlin 1968
1968, La Rivolta studentesca in Italia
1968, 18 Marzo - Bob Kennedy, discorso Kansas Univ.
1968, 8 Giugno: Robert F. Kennedy Funeral Train
1969-1981: gli Anni di Piombo
1973, 11 Settembre - Colpo di Stato in Cile
1978 Prime Pagine dei 55 giorni del rapimento Moro
1983 - 1993: gli Anni di Fango
1992: la mafia uccide i giudici Falcone e Borsellino
1997, 6 Settembre: "Goodbye England Rose"

 



Bavaglio
di Marco Lillo, Peter Gomez e Marco Travaglio
Introduzione di Pino Corrias
Prezzo: euro 12,00
Collana: principioattivo
Vai alla rubrica
La rassegna


I cinesi non muoiono mai
di Raffaele Oriani e Riccardo Staglianò
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
Vai alla rubrica
La rassegna
 


Il partito del cemento
di Marco Preve e Ferruccio Sansa 
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
Vai alla rubrica
La rassegna
 


Il ritorno del principe
di Saverio Lodato e Roberto Scarpinato
Prezzo: euro 15,60
Collana: reverse
Vai alla rubrica
La rassegna


Non chiamarmi zingaro
di Pino Petruzzelli
Prezzo: euro 12,60
Collana: reverse
Vai alla rubrica
La rassegna


L'attentato
di Andrea Casalegno
Prezzo: euro 12
Collana: reverse
Vai alla rubrica
La rassegna


Voglia di cambiare
di Salvatore Giannella
Prezzo: euro 13,40
Collana: principioattivo
Vai alla rubrica
La rassegna


Se li conosci li eviti
di Peter Gomez e Maco Travaglio
Prezzo: euro 14,60
Collana: principioattivo
Vai alla rubrica
La rassegna


Viaggio nel silenzio
di Vania Gaito
Collana: reverse
Vai alla rubrica
La rassegna
 


Doveva morire
di Ferdinando Imposimato e Sandro Provvisionato
Prezzo: 15,60
Collana: principioattivo
Vai alla rubrica
La rassegna





Nostra eccellenza
di Massimo Cirri e Filippo Solibello
Prezzo: 12,00
Collana: reverse
Vai alla rubrica
La rassegna
La giornata del risparmio energetico

 



Sparlamento. Vita e opere dei politici italiani

di Carmelo Lopapa
Prefazione di Dario Fo e Franca Rame
Prezzo: 14,60
Collana: reverse
Vai alla rubrica
La rassegna
 



La Repubblica del ricatto

di Sandro Orlando 
Prefazione di Furio Colombo
Prezzo: 14,60
Collana: principioattivo
Vai alla rubrica
La rassegna
Gli aggiornamenti










Mani sporche
di Gianni Barbacetto, Peter Gomez, Marco Travaglio
Prezzo: 19,60
Collana: principioattivo
Vai alla rubrica
La rassegna
Ascolta l'incipit
 


 



 


 


 




Sante ragioni
Autori: Carla Castellacci, Telmo Pievani
Prezzo: 13,60
Collana: reverse
Vai alla rubrica
La rassegna



A piedi
Autori: Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro
Prezzo: euro 13,00
Collana: reverse 
Vai alla rubrica
La rassegna



Il giorno in cui la Francia è fallita
Autori: Philippe Jaffré, Philippe Ries
Prefazione di Francesco Giavazzi
Vai alla rubrica
La rassegna

Capitalismo di rapina
Autori: Paolo Biondani, Mario Gerevini, Vittorio Malagutti
Collana principioattivo
Vai alla rubrica
La rassegna



Toghe rotte 
A cura di Bruno Tinti 
Prefazione di Marco Travaglio
Vai alla rubrica
La rassegna
Ascolta l'incipit



Siamo Italiani
A cura di David Bidussa
Prezzo 10 euro
Vai alla rubrica
La rassegna



L'Agenda Rossa di Paolo Borsellino
Autori Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza 
Prezzo 12 euro 
Prefazione di Marco Travaglio
Vai alla rubrica
La rassegna



Il Paese della Vergogna
Autore Daniele Biacchessi
Prezzo 9,50
Prefazione di Franco Giustolisi
Vai alla rubrica
La rassegna



Italiopoli
Autore Oliviero Beha
Prezzo 13,60
Prefazione di Beppe Grillo
Vai al blog su Italiopoli
 
Giovanni&Paolo
  >



IL CANNOCCHIALE